Web marketing: 5 cose da fare al posto di creare nuovi contenuti

febbraio 10, 2014
Share on Facebook2Tweet about this on Twitter47Pin on Pinterest1Share on Google+16
Con gli aggiornamenti Penguin e Panda ora Google è attento più che mai alla qualità dei contenuti presenti nel web, premiando soprattutto quelli che trasmettono maggior valore verso il lettore. Le strategie di content e web marketing assumono quindi sempre più importanza, e realizzare dei post “epici” è diventato un aspetto essenziale per promuovere il proprio business online.

Tuttavia molti di coloro che creano contenuti di alto spessore si imbattono nel problema di trovare un’audience a cui rivolgere ciò che hanno creato, scoraggiandosi nel continuare a crearne di nuovi e cominciando ad avere perplessità sul fatto che il content marketing funzioni davvero.

La realtà è questa: se nessuno trova ciò che hai da dire, la tua strategia non funzionerà, anche se realizzata con informazioni di altissimo livello.

[Tweet “Se nessuno trova ciò che hai da dire, la tua strategia di #webmarketing non funzionerà”]

Forse potrebbero interessarti questi articoli:

Stai continuando a creare contenuti come un ossesso, senza raggiungere i risultati sperati? Ecco un consiglio, che deriva da una dura lezione imparata personalmente: fermati un attimo e concertati sulla promozione dei contenuti.

In questo articolo voglio proporti 5 cose da fare invece di creare nuovi contenuti.

web-marketing-5-cose-da-fare

1. I contenuti a proporzione inversa

L’ho inserita al primo posto perché secondo me è la prima regola da seguire.

Se ti stai occupando di un blog affermato hai la possibilità di promuovere in modo autonomo i nuovi contenuti semplicemente facendo sapere della loro esistenza alla tua altrettanto affermata audience. Ma quando stai avviando un nuovo blog e non hai ancora un numero di lettori sufficiente, ciò non è possibile.

Secondo la regola dei contenuti a proporzione inversa (l’ho ribattezzata io, ti piace?:)) quando non hai ancora un’audience sufficientemente grande per fare in modo che i lettori vengano facilmente a conoscenza della presenza di nuovi post, dovresti concentrarti per la maggior parte sulla produzione di contenuti off-site, scrivendo per blog più affermati del tuo, partecipando ad interviste di persone affermate nella tua stessa nicchia (ti consiglio questo articolo su come selezionare la giusta nicchia di mercato in 5 step) o magari proponendo loro di realizzare dei contenuti insieme.

L’idea in questa prima fase è quella di concentrare circa il 20% delle risorse nei contenuti on-site, ed il restante 80% su quelli off-site. Mano a mano che la tua audience aumenta, accresci la prima percentuale e diminuisci la seconda, fino a quando il tuo blog non sarà affermato e seguito dal giusto numero di visitatori, momento in cui le percentuali saranno completamente invertite: 80% on-site e 20% off-site.

A questo punto i tuoi contenuti di qualità riceveranno molti più share e saranno visualizzati da molte più persone.

[Tweet “Aumentare traffico di qualità con contenuti a proporzione inversa #Webmarketing #contentmarketing”]

2. Promuovi i tuoi contenuti

promuovi-i-contenuti

Questo è un punto molte volte sottovalutato: promuovi i tuoi contenuti, soprattutto quelli di qualità.

Dedica parte delle tue risorse per far conoscere ciò che hai prodotto, ecco alcuni consigli che per me solitamente funzionano:

  • Notifica sempre tramite email il tuo nuovo post di qualità a persone affermate, per fare in modo che ne vengano a conoscenza, anche se non hai mai avuto contatti con loro
  • Condividi il tuo post nei tuoi canali social
  • Invia il tuo nuovo contenuto su canali di aggregazione, io trovo molto utile Scoop.it
  • Includi il link al contenuto nella tua prossima newsletter
  • Menziona su Twitter tutte le persone affermate (o comunque quelle poco più affermate di te) che hanno in qualche modo a che fare con il contenuto

Ecco un esempio in cui la menzione di Julius Design ha contribuito notevolmente alla visibilità del mio post (che è secondo me è di grande valore, vista la lezione esposta) : Aumentare le visite con il web marketing: impara ad insegnare

[Tweet “Promuovere contenuti di qualità è importante quanto crearne di nuovi #Webmarketing #contentmarketing”]

3. Riproponi i tuoi migliori contenuti

Ottimo consiglio del quale sono venuto a conoscenza da Riccardo Esposito in questi articoli: Come ridare vita e traffico ai vecchi post e 4 modi per fare leggere i tuoi vecchi post (di qualità).

Non tutto quello che produci sarà di una qualità tale da essere condiviso da tutti. Nel mare del web ci sono tantissimi di quei contenuti di qualità, che per attirare l’attenzione del lettori al tuo sito non basta semplicemente scrivere un “buon” post. A tal proposito può tornare molto utile riproporre e migliorare i vecchi contenuti di alto valore, ecco alcuni consigli per farlo:

  • Correggi eventuali errori presenti, sia grammaticali che riferiti ai dati esposti
  • Se non è presente, inserisci una call-to-action in fondo ai tuoi post migliori
  • Aggiungi più dati che possano andare a migliorare l’esperienza offerta al lettore o aggiorna quelli presenti, se obsoleti
  • Realizza una presentazione Slideshare o da inserire sottoforma di video su Youtube legata a quel contenuto (ecco un’ottima presentazione condivisa da Beatrice Niciarelli su come scrivere correttamente su Google+ )
  • Migliora i tuoi vecchi post con delle immagini accattivanti e che catturano l’attenzione
[Tweet “Riproponi i tuoi contenuti migliori #Webmarketing #contentmarketing”]

4. Ristruttura i tuoi contenuti

Creare dei nuovi contenuti spesso necessita di molto tempo e creatività, che non sempre abbiamo. Perché non provare invece a ristrutturare quelli già presenti, riproponendoli su altri canali? Ecco alcuni consigli per farlo:

  • Ripubblica il tuo post su un forum
  • Riorganizza il tuo contenuto  (o una serie di contenuti trattanti lo stesso argomento) in un e-book da inviare a persone affermate nelle tua stessa nicchia
  • Crea dei video tutorial basati sui tuoi contenuti migliori e pubblicali su canali video come Youtube e Vimeo
  • Realizza delle infografiche che raggruppano i dati offerti dai tuoi post migliori e condividile su Facebook, Twitter, LinkedIn, Pinterest e Google+
[Tweet “Ridare vita ai tuoi contenuti migliori per aumentare traffico di qualità #Webmarketing #contentmarketing”]

5. Incentiva le condivisioni

incrementare-social-shares

Un ottimo modo per aumentare la propria audience ed il numero di visitatori di qualità, è quello di incrementare la propria credibilità ed autorità nei social. Se qualcuno si imbatte in uno dei tuoi contenuti e si accorge che esso ha ricevuto un gran numero di social shares, allora la tua credibilità nei suoi confronti sarà aumentata e di conseguenza esso sarà incentivato a seguirti.

Ecco alcuni consigli per incentivare il numero di social shares:

  • Installa dei buoni plugin di condivisione social
  • Usa il tool clicktotweet per invogliare il lettore a condividere una tua frase su Twitter
  • Inserisci una call-to-action alla condivisione social, magari con una frase che ne richiama l’attenzione
  • Includi i link ai tuoi canali social nella sidebar del sito: incrementando il numero di coloro che ti seguono avrai maggiore possibilità di condivisione
[Tweet “#Webmarketing #contentmarketing 4 buoni consigli per incentivare le condivisioni #social”]

Conclusioni

Una buona strategia di web marketing è costituita da un giusto compromesso tra l’azione di creazione di contenuti e la loro promozione, nonchè l’accrescimento delle proprie autorità e credibilità sociali. I consigli che ho esposto in questo articolo sono il frutto delle mie esperienze nell’intento di accrescere l’audience in una nicchia di qualità, ed incrementare il business online.

E tu cosa ne pensi? Hai qualche dubbio da segnalare, consiglio da aggiungere o esperienze da raccontare? Lascia un tuo commento!

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo su Twitter:

[Tweet “5 cose da fare al posto di creare nuovi contenuti #webmarketing #contentmarketing”]

Resta aggiornato sulle tecniche del web marketing per costruire un business online

Condividerò le migliori tecniche (ed i fallimenti) alla mia lista di email privata. Iscriviti qui a fianco per accedere a quei contenuti.

Non riceverai nessun tipo di spam e ti potrai cancellare quando vorrai

Giacomo Freddi

Web Designer Freelance e Developer, si occupa del design e dello sviluppo di applicazioni web dal 2008, come molti freelance è abituato a gestire più ruoli e spaziare su più campi, ma la sua passione principale è quella della creazione di interfacce front-end e back-end utilizzando codice html5 e css3. Adora usare pattern MVC per i suoi Javascript.

  • Pingback: Web Marketing: 5 cose da fare al posto di crear...

  • http://www.themarketingis.com/ The Marketing Is

    mi ha colpito il punto primo i contenuti a proporzione inversa con la regola 20/80. Soprattutto all’inizio in cui una persona inizia a scrivere e non conosce la sfera dei blog, post ecc. E’ una regola per importante per ascoltare prima di tutto per non sbagliare nell’eccesso di entusiasmo iniziale. Importante poi a mio avviso correggere e arricchire il già fatto nel tempo per poi passare con il tempo a un 40/60 e così via. Ottimo consiglio. Grazie e buon lavoro

    • Giacomo Freddi

      Ciao e grazie per il commento! L’ho inserito come primo punto proprio perché secondo me è quello più importante appunto per poter iniziare un’attività di blogging in modo giusto e iniziare a portare traffico al proprio sito web evitando di scoraggiarsi e lasciar perdere.

      Ovviamente la qualità dei contenuti pubblicati deve venire prima di tutto!

  • Luca Colombo

    Anche io trovo molto interessante e strategico il primo punto.

    Una cosa non ho capito come concretizzare : per scrivere per altri blog più affermati, esiste una perticolare tecnica per farsi “assumere” come writer oppure bisogna notificare (es. tramite eMail) a loro i nostri migliori lavori e sperare che ci diano spazio e udienza?

    • Giacomo Freddi

      Ciao Luca.

      Si tratta di una pratica chiamata “marketing outreach”: alcuni siti mettono in chiaro di accettare collaborazioni, altri no. Ma in tutti i casi devi offrire contenuti di qualità, altrimenti non ti accettano. Solitamente si richiede via mail, ma prima di farlo devi farti conoscere attraverso un'”azione di stalking” preventiva tramite i canali social.. Ti connetti con colui che gestisce il blog su tutte le piattaforme, ricondividi i suoi stati e provi ad interagire con lui.. Quando dopo qualche tempo vedrai che inviandogli un messaggio non ti trascurerà affatto..

      Ma non si può riassumere in un solo commento. Ci vorrebbe un post dedicato ! ;)

      Giacomo

      • Luca Colombo

        Prima di tutto: Grazie della puntuale ed utile risposta Giacomo!

        Bè a questo punto con la mia domanda ti ho fornito l’input per un nuovissimo post per il tuo blog non pensi ? :-)

        • Giacomo Freddi

          Sicuro.. Avevo già in cantiere un post del genere.. Lo affronterò su InternetBusinessCafe.it … ;)

  • Luca Colombo

    Ciao Giacomo,
    per quanto riguarda il punto “Notifica sempre tramite email il tuo nuovo post di qualità a persone affermate”, stavo pensando di impostare una newsletter dedicata (per esempio con mailchimp).
    In realtà leggendo le direttive antispam di mailchimp, viene sottolineato che si possono creare liste solo da contatti iscritti ad un nostro sito (cito testualmente) :

    “You can only import lists of people who sign up at your website. No third party lists, prospects, lists that you scraped from websites, chambers of commerce lists, etc.”

    In questo caso le persone affermate da notificare potrebbero non essere registrate al nostro sito, quindi in teoria io non potrei utilizzare i loro contatti (es. mail da loro sito) per creare liste per notificare i miei nuovi contenuti ?
    Se è così qual’è l’approccio più corretto per notificare i nuovi contenuti a queste persone ?

    Grazie

    • Giacomo Freddi

      Ciao Luca!

      Non c’è bisogno di creare una newsletter per i cosiddetti “influencers” anche perché si accorgerebbero che il messaggio non è autentico.

      Quello che dovresti fare è stilare una lista di 15-20 esperti nella tua nicchia e, ogni volta che pubblichi un contenuto di qualità, chiedere ad ognuno di essi, con una classica email “manuale”, se lo possono commentare o condividere per te nei canali social.

      Attenzione: non essere mai insistente ed offri sempre qualcosa in cambio (condividi per esempio i loro contenuti migliori).

      Altro consiglio: differenzia l’email da persona a persona, non c’è niente di peggio che rivolgersi agli esperti facendo “copia-incolla” :)

      Giacomo

x

Vuoi realizzare HTML Mobile Apps?

Hey! Hai già visto alcune delle mie app? Se vuoi imparare a realizzare una mobile app in HTML ti potrebbe interessare il mio corso gratuito via mail per Web Designers:

Accedi al corso